Life M3P, una piattaforma on-line per promuovere la simbiosi industriale

Ecologia e ambiente

Sta entrando nel vivo il progetto Life M3P, che, parallelamente all’indagine presso le aziende di quattro aree industriali europee per avviare iniziative concrete di simbiosi industriale, vede lo sviluppo – anche grazie al supporto di Regione Lombardia con l’offerta dell’ambiente Open 2.0 – della piattaforma on-line per la gestione degli scarti e dei rifiuti industriali.

La simbiosi industriale è un paradigma non nuovo, ma sicuramente in auge in questi giorni nel nuovo contesto di orientamento all’economia circolare, promossa con grande enfasi anche dall’Unione Europea. In senso generale, la simbiosi industriale è la collaborazione fra imprese dissimili, cioè orientate e presenti in catene del valore del tutto diverse, per rendere reciprocamente efficienti i propri flussi di materiale attraverso lo scambio di scarti e rifiuti altrimenti inutilizzabili e da disporre definitivamente in discarica o all’incenerimento.
Il progetto Life M3P, concepito e finanziato nell’ambito della call 2015 del Programma Life, vede sei partner europei, con capofila Centrocot, finalizzati a sviluppare una piattaforma on-line per il supporto ad iniziative di simbiosi industriale.
Obiettivo principale del progetto è realizzare un sistema (semplificando: banca dati su piattaforma on-line) in grado di far incontrare l’offerta di materiale in surplus – scarto o rifiuto – da parte di industrie produttive con la richiesta o necessità da parte di altre industrie produttive di specifici materiali, ricavabili con eventuali processi e trattamenti dai precedenti.
Fra le attività del progetto, che vede impegnati come partner italiani Centrocot, UNIVA e Material Connexion, sono già in corso indagini conoscitive per rilevare la domanda e l’offerta di materiali, che costituiranno la base per le azioni sperimentali di simbiosi industriale.
Parallelamente, Centrocot, che ha in carico anche lo sviluppo della piattaforma, ha avviato i test di base per adattare le funzionalità dell’ambiente Open 2.0 – reso disponibile da Regione Lombardia (http://www.open2.0.regione.lombardia.it/) – alle esigenze e alle funzioni necessarie perché la piattaforma Life M3P diventi il fulcro motore di esperienze di simbiosi industriale così come auspicato dal progetto.
Per i primi di settembre è atteso un prototipo sperimentale della piattaforma, funzionante all’interno del partenariato, mentre un primo prototipo on-line e aperto a tutte gli interessati è atteso entro la fine dell’anno in corso.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.lifem3p.eu o contattare:


Autore: Roberto Vannucci

 Responsabile Area Progetti – Centrocot SpA