OLGA – hOListic Green Airport: un’opportunità di innovazione nella settore aeronautico per una mobilità intelligente e sostenibile

Ecologia e ambiente

CENTROCOT insieme ad altri partner europei contribuirà a realizzare gli obiettivi posti nel Green Deal dell'UE. L'Unione Europea ha finanziato OLGA per facilitare la transizione verso una mobilità a basse emissioni di carbonio al fine di rendere il settore aeronautico più resiliente ai cambiamenti climatici.

La Commissione Europea (CE), nell’ambito del programma di Ricerca e Innovazione Horizon 2020, ha approvato il progetto OLGA – hOListic Green Airport. OLGA mira a ridurre l’impatto ambientale del trasporto aereo, facilitando così la transizione verso una mobilità a basse emissioni di carbonio e una società resiliente al clima in linea con il Green Deal dell’UE.

 

Concentrandosi sul miglioramento delle prestazioni ambientali e coinvolgendo l’intera catena del valore, OLGA svilupperà misure innovative e sostenibili per ridurre le emissioni aeroportuali sia lato aria che lato terra, con comprovata scalabilità e applicabilità a livello dell’UE. OLGA si impegna a raggiungere la riduzione di CO2 e altri gas serra, il miglioramento della qualità dell’aria, la conservazione della biodiversità, la riduzione del consumo energetico e concetti di costruzione sostenibile.

Già nei primi tre anni sono attesi progressi quantificabili, accelerando così lo sfruttamento dei risultati.

 

I partners OLGA (aeroporti, compagnie aeree, addetti al trasporto merci, industria aeronautica, ricerca, PMI) uniscono una vasta esperienza per risolvere la complessa sfida.

Il consorzio comprende 42 partner provenienti da otto paesi dell’UE. È guidato dal Groupe ADP (Aéroports de Paris), con l’aeroporto di Parigi-Charles de Gaulle come capofila. Altri aeroporti partecipanti sono Milano Malpensa, Zagabria e Cluj.

 

Il progetto comprende anche un comitato consultivo (Advisory Board) di 29 membri, che comprende università, compagnie aeree e vettori, aeroporti, industria e governi locali. I membri del comitato consultivo forniranno feedback sulle attività del progetto, consulenza di esperti ed effettueranno valutazioni dei risultati del progetto.

 

In tale contesto, CENTROCOT svolgerà azioni inserite nel WP4 (Terminal area – Waste reduction) e lavorerà a stretto contatto con l’aeroporto di Malpensa per favorire la circolarità dei rifiuti mutuando l’esperienza maturata in altri progetti, mettendo a disposizione un laboratorio (Multi-Lab) in grado di trattare e gestire scarti e utilizzando lo strumento di simbiosi industriale M3P (Material Match Making Platform) per ottimizzare la gestione dei rifiuti.

 

Gli obiettivi di CENTROCOT saranno:

  • Individuazione delle categorie delle attività commerciali e industriali presenti nell’area Malpensa.
  • Mappatura i rifiuti prodotti da ciascuna entità industriale situata nell’aeroporto Malpensa.
  • Sviluppo di almeno 5 Casi Pilota per riciclare i rifiuti industriali per ottenere nuove materie prime secondarie.
  • Definire un Piano di gestione dei rifiuti integrato con i servizi di raccolta locale per il recupero dei rifiuti urbani aeroportuali.

 

Le soluzioni, i risultati e la metodologia utilizzata da CENTROCOT per il progetto OLGA potranno essere trasferiti agli aeroporti membri del consorzio e saranno replicabili su scala europea. Pertanto, le soluzioni ottenute in OLGA sono destinate a guidare azioni reali finalizzate alla riduzione di CO2, al miglioramento della qualità dell’aria e alla conservazione della biodiversità con il coinvolgimento dell’intera catena del valore del settore aeronautico.

 

Per maggiori informazioni, gli interessati possono visitare anche il sito del progetto OLGA (https://www.olga-project.eu/) oppure contattare:

 

Autore: Donatella Macchia

Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale