Certificazione SASO – Arabia Saudita

Internazionalizzazione

Le Autorità Saudite hanno stabilito che tutte le merci in importazione devono essere accompagnate da un Certificato di Conformità (CoC ex SASO Certificate) emesso da un ente accreditato dal Governo saudita.

Le aziende che intendono esportare in Arabia Saudita per ottenere la Certificazione dovranno provvedere ad una doppia verifica documentale e fisica.
Qui di seguito viene riportato brevemente l’iter da seguire per giungere all’emissione del Certificato.
Invio documentazione da verificare, all’Ente accreditato dal governo saudita:

    • Fattura proforma o ordine o  conferma d’ordine
    • Lettera di Credito (se prevista)
    • Schede tecniche con fotografia a colori del prodotto / pagine del catalogo / brochure relative ai prodotti in esportazione
    • Test report di analisi condotte sui prodotti, secondo Standard Saso/GS o internazionale applicabile. Tali test/analisi dovranno essere condotti da un laboratorio accreditato ISO 17025 e non dovranno essere più vecchi di 12 mesi ***.
    • Certificazioni di sistema e di prodotto in possesso dell’esportatore se anche produttore o, chiaramente, dei produttori/fornitori se l’esportatore commercializza solamente
    • Lay-out etichette, marcature e istruzioni per l’ uso e la manutenzione.

*** Per quanto riguarda i prodotti di abbigliamento e accessori in pelle, il controllo partirà dall’ordine del cliente saudita, completo di fotografie dei singoli item e composizione.
Sulla base di questo documento verrà indicata quale campionatura (piano di campionamento) inviare ad un Laboratorio accreditato ISO 17025, per la verifica della conformità dei requisiti.

A seguito della verifica tecnica della documentazione, dei Report dei test eseguiti sui prodotti come da Piano di campionamento e in assenza di non conformità, viene concordata una data per la verifica ispettiva della merce pronta per la spedizione (ordine). La verifica comporta il controllo della conformità del prodotto pronto per la spedizione prevede :
Verifica della adeguatezza delle scatole, degli imballi; controllo a campione (aprendo le scatole chiuse) dell’etichettatura dei capi; controllo dell’etichettatura delle scatole.
E’ importante sapere che è proibita la presenza di immagini o scritte che potrebbero essere considerate poco rispettose o addirittura offensive nei confronti della religione islamica. I prodotti non devono essere/contenere derivati da suini (come inserti in pelle di suino), non ci devono essere immagini di suini o di incroci (non è possibile esportare prodotti che raffigurano Peppa Pig!!).
Ogni altro tipo di immagine o carattere che potrebbe essere ritenuto offensivo per la religione islamica è proibito nei prodotti, nel packaging, nei manuali o nei documenti informativi.
Se la verifica ispettiva non evidenzia motivi di non conformità, l’Ente accreditato può emettere il COC.

Centrocot non può eseguire l’iter per la certificazione SASO ma è considerato laboratorio di fiducia italiano dell’ente accreditato e può eseguire i test di verifica della conformità ai requisiti richiesti dalla Normativa SASO per l’esportazione dei prodotti tessili. Centrocot può erogare corsi di formazione specifici volti all’ottenimento delle competenze necessarie per la gestione e preparazione dei prodotti destinati a questa certificazione.
In caso di necessità di informazioni potete rivolgere le vostre domande al personale dell’Area Tecnica Internazionale: patrizia.lombardini@centrocot.it; barbara.albertini@centrocot.it


Autore: Barbara Albertini

Area tecnica internazionale – Centrocot SpA