ESPORTAZIONE VERSO ARABIA SAUDITA, KENYA, EGITTO

Internazionalizzazione

Nell’ultimo decennio la sensibilità dei governi rispetto alla salute e sicurezza dei prodotti tessili, è notevolmente aumentata raggiungendo livelli di consapevolezza che hanno portato alla nascita di numerose e diversificate azioni di tutela dei consumatori.

Molte Nazioni dove ciò è avvenuto risultano mercati di interesse da parte delle aziende tessili italiane ed europee.

Conoscere già dal momento dell’ordine i requisiti cogenti in vigore che solitamente vengono richiesti al momento dell’arrivo delle merci in ingresso alla dogana del Paese di destinazione è uno strumento essenziale per vendere.

Centrocot, in collaborazione con SGS/Milano, ha organizzato un Seminario, che si è tenuto il 4 dicembre 2019, che ha avuto come obiettivo di fornire in particolare informazioni puntuali e aggiornate sulle recenti novità che riguardano iter di Certificazione, presenza di Certificati di Conformità (CoC) e test da eseguire per l’esportazione in Arabia Saudita, Egitto e Kenya.

Durante il seminario SGS ha spiegato gli iter di certificazione previsti dai Paesi e nel dettaglio la documentazione richiesta, chiarendo il tipo di assistenza che può fornire alle Aziende sia per la preparazione della documentazione durante tutto l’iter, fino alla verifica mediante ispezioni fisica della merce pronta per essere spedita.

La conformità della merce è sancita con l’emissione di un certificato di conformità (CoC) che è richiesto per sdoganare la merce a destino e talvolta per negoziare una lettera di credito.

Parte della documentazione necessaria per arrivare ad avere il CoC consiste nei Test Report emessi dal Laboratorio (accreditato ISO 17025) necessari per stabilire la conformità agli standard nazionali.

I tecnici di Centrocot, laboratorio con queste caratteristiche riconosciute, hanno spiegato quali prove di laboratorio sono richieste e secondo quale Normativa Internazionale devono essere eseguite e quali sono le modalità di espressione dei risultati presenti sui Test Report che l’azienda deve presentare all’Ente di Certificazione.

L’intervento di Centrocot ha riguardato i parametri richiesti per “Tossicologia e Chimica Tintoriale”.

È importante ricordare che le etichette, sia sui capi che sugli imballi, devono essere predisposte seguendo le istruzioni dei Regolamenti/Normative del paese di destinazione (assolutamente nella lingua del Paese e poi anche in inglese o altra lingua).

Centrocot fornisce il servizio di controllo delle etichette.

 

Per informazioni:

Barbara Albertini

barbara.albertini@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Tecnica Internazionale

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner