Focus: Turchia

Internazionalizzazione

Il ‘’Communiqué 31297 - On inspection of some textile, apparel and leather products”, del 7 novembre 2020 ha stabilito che i prodotti riportati all’Allegato 1 del Comunicato saranno soggetti a valutazione di rischio tramite il sistema TAREKS a partire dal 1° gennaio 2021.

Con l’entrata in vigore di questo Comunicato si amplia la gamma dei prodotti soggetti a valutazione di rischio attraverso il sistema TAREKS, che è attualmente previsto principalmente per prodotti soggetti a marcatura CE, bigiotteria e gioielli.

Il Sistema TAREKS si basa su un applicativo web attraverso il quale, a seguito della registrazione effettuata dall’importatore, le Autorità turche effettuano una valutazione di rischio ed eventualmente possono richiedere un’ispezione fisica dei prodotti, attraverso la selezione di campioni che dovranno essere testati da laboratori accreditati, a spese dell’importatore.

In caso di esito positivo, le autorità rilasceranno un numero di riferimento (numero TAREKS) che dovrà essere riportato in bolla doganale (casella 44).

Il Communiqué 31297 specifica inoltre che per prodotti scortati da AT.R verrà automaticamente emesso il numero TAREKS, consentendone la libera importazione in Turchia senza ulteriori controlli.

Sulla base delle loro voci doganali, alcuni dei prodotti oggetto di valutazione di rischio sono (vedi Allegato 1): (41) Pelli (diverse da quelle per pellicceria) e cuoio;

(42) Lavori di cuoio o di pelli; oggetti di selleria e finimenti; oggetti da viaggio, borse, borsette e simili contenitori, lavori di budella;

(43) Pelli da pellicceria e pellicce artificiali; relativi lavori;

(50 a 63) Prodotti tessili;

(64) Calzature e parti di calzature;

(6504 e 650) Cappelli e copricapo;

(9404) Materassi e sacchi a pelo, altri oggetti letterecci ed oggetti simili;

(9607b ) Chiusure lampo.

 

I tecnici di Centrocot possono supportare le Aziende per meglio affrontare tale procedura ed eseguire i test, essendo Laboratorio accreditato ISO 17025.

Per informazioni contattare Area Tecnica Internazionale, Barbara Albertini: barbara.albertini@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Tecnica Internazionale