La Brexit a Varese: come influisce sull’economia e quali sono i passi da affrontare

Internazionalizzazione

Si parla di 650 milioni di euro all’anno, per quanto riguarda il commercio tra Regno Unito e territorio varesino, ed è dunque importante affrontare i cambiamenti imposti dalla Brexit con l’obiettivo di conservare non solo la competitività delle imprese, ma anche gli ottimi rapporti commerciali.

Gli scambi economici tra Varese e Regno Unito, ogni anno, hanno il valore di circa 650 milioni di euro, una cifra notevole in cui l’ago della bilancia tende decisamente a favore dell’export di più del doppio. È dunque indubbia l’importanza di salvaguardare i rapporti commerciali con le imprese oltre Manica in questo momento di forti cambiamenti dovuti all’uscita dall’Unione Europea da parte del Regno Unito.

Dal 1° gennaio di quest’anno ha avuto fine la libera circolazione di persone, merci, servizi e capitali tra Italia e UK, ma l’accordo “Soft Brexit” garantisce l’assenza di dazi e contingenti per le merci. Per quanto concerne le procedure doganali, l’attestazione di origine, valida dodici mesi, deve essere compilata dall’esportatore del bene e riportata su una fattura o un qualsiasi altro documento che descriva il prodotto in modo sufficiente da consentirne l’identificazione.

Per fare chiarezza sulle nuove dinamiche generate dalla Brexit e sulle documentazioni necessarie per l’esportazione, la Camera di Commercio di Varese ha organizzato un webinar teorico-pratico che si terrà mercoledì 27 gennaio, focalizzato in particolar modo sugli aspetti doganali e fiscali di cui tenere conto. È in ogni caso attivo il servizio Lombardia Point, cui rivolgersi per informazioni, attività di formazione e approfondimenti sull’argomento; come anche lo sportello Commercio Estero, a disposizione per il rilascio dei certificati necessari per l’esportazione.

La partecipazione al seminario interattivo online è gratuita. Ulteriori informazioni sul sito di Camera di Commercio Varese www.va.camcom.it, nella sezione “Convegni e Seminari”.

Autore: Redazione

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner