La California adotta restrizioni sui trattamenti PFAS per tessuti o pelli

Internazionalizzazione

Il Dipartimento per il controllo delle sostanze tossiche della California (DTSC) ha adottato una proposta per regolamentare come prodotto prioritario ai sensi delle normative sui prodotti di consumo più sicuri (Safer Consumer Products).

La proposta riguarda i trattamenti contenenti sostanze perfluoroalchiliche o polifluoroalchiliche da utilizzare su tessuti o pelli trasformati. Di conseguenza, i produttori di merci soggette a vendita in California devono presentare una notifica di prodotto prioritario (PPN) per le loro merci entro il 31 maggio. Dopo aver inviato la PPN, i fabbricanti avranno la possibilità di presentare uno dei seguenti elementi entro il 28 settembre:

  • una notifica di intento/conferma di rimozione delle sostanze chimiche;
  • una notifica di intento/conferma di rimozione del prodotto;
  • una notifica di intento/conferma di sostituzione della sostanza chimica del prodotto;
  • un rapporto preliminare di analisi delle alternative o altre opzioni di segnalazione.

 

Un elenco di prodotti prioritari si applicherà a qualsiasi prodotto contenente PFAS immesso in commercio in California che potrebbe essere commercializzato o venduto allo scopo di

  • eliminare lo sporco o le macchie da tappeti, abbigliamento, scarpe, tappezzeria o altri tessuti e pelli trasformati;
  • resistere a macchie, sporco, olio o acqua da tappeti, vestiti, scarpe, tappezzeria o altri tessuti e pelli trasformati.

 

Ciò include detergenti, protezioni, smacchiatori e impermeabilizzanti o idrorepellenti, ma non include i prodotti commercializzati o venduti esclusivamente per l’uso durante la produzione di tappeti, tappeti, abbigliamento, scarpe, mobili o altri tessuti e pelli trasformati.

 

Le normative sui prodotti di consumo più sicuri richiedono ai vari operatori coinvolti (produttori, importatori, assemblatori e rivenditori) di notificare a DTSC quando il loro prodotto è elencato come prodotto prioritario.

 

I fabbricanti o altri enti responsabili dei prodotti elencati come prodotti prioritari sono tenuti a eseguire un’analisi alternativa per il prodotto e le sostanze chimiche che destano preoccupazione in esso contenute per determinare il modo migliore per limitare le esposizioni o il livello di impatto negativo sulla salute pubblica e sull’ambiente. Il DTSC è inoltre tenuto a identificare e richiedere l’attuazione di risposte normative per proteggere la salute pubblica e/o l’ambiente e massimizzare l’uso di alternative accettabili e fattibili di minore importanza.

 

DTSC ha l’autorità di richiedere risposte normative per un prodotto prioritario (se il produttore decide di mantenere il prodotto prioritario) o per un prodotto alternativo selezionato per sostituire il prodotto prioritario. Ciò può includere l’obbligo di rimuovere o sostituire la sostanza chimica in questione nel prodotto o la rimozione del prodotto dal mercato californiano. Ad oggi, prodotti per dormire imbottiti in schiuma per bambini contenenti tris(1,3 dicloro 2 propil)fosfato (TDCPP) o tris(2 cloroetil)fosfato (TCEP), sistemi di schiuma poliuretanica spray con difenilmetano diisocianato, tappeti e moquette contenenti PFAS, vernici contenenti cloruro di metilene e trattamenti PFAS per tessuti o pelli trasformati sono stati elencati come prodotti prioritari.

 

Fonte: https://dtsc.ca.gov/scp/treatments-with-pfass/

Autore: Patrizia Lombardini

Responsabile Area Tecnica Internazionale

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner