La FTC degli Stati Uniti mantiene l’obbligo di etichettatura di manutenzione per l’abbigliamento

Internazionalizzazione

A luglio 2021 la Federal Trade Commission (FTC) ha votato in una riunione aperta della Commissione di mantenere le regole di etichettatura per l'abbigliamento e alcuni prodotti tessili.

La U.S. Care Labelling Rule è in vigore dal 1971 e richiede ai produttori e agli importatori di apporre etichette agli indumenti e a determinati prodotti tessili fornendo istruzioni chiare e accurate per la manutenzione, tra cui lavaggio a secco o lavaggio a umido, candeggio, asciugatura e stiratura. Nel luglio 2020 la Commissione aveva votato per proporre l’abrogazione di questa norma sulla protezione dei consumatori e ha chiesto un commento sulla proposta. La FTC ha ricevuto oltre 200 commenti, con una schiacciante maggioranza contraria all’abrogazione della norma.

Secondo la FTC, molti individui e piccole imprese si sono opposti all’abrogazione, sottolineando che i consumatori si affidano alle etichette per avere anche  informazioni  per estendere il ciclo di vita dei loro vestiti. La Commissione ha inoltre osservato che le industrie produttrici e di lavaggio/manutenzione dei capi di abbigliamento hanno sottolineato che la rimozione delle etichette aumenterebbe la probabilità che gli articoli dei loro consumatori vengano danneggiati durante la pulizia, esponendosi a responsabilità inutili.

La FTC riesaminerà periodicamente la Care Labelling Rule per garantire che la regola stia al passo con i nuovi sviluppi, fornendo ai consumatori informazioni pertinenti, e continuerà monitorare eventuali possibilità di miglioramento dei requisiti a beneficio dei consumatori e delle imprese statunitensi.

I tecnici dell’area internazionale di Centrocot vi terranno informati riguardo i futuri sviluppi in merito a questa tematica. In caso di domande potete contattare: albertini.barbara@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Tecnica Internazionale Centrocot

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner