Regolamenti di etichettatura della Comunità Andina (Bolivia, Colombia, Ecuador e Perù)

Internazionalizzazione

Nell'aprile 2019, la Comunità andina ha proposto un regolamento tecnico sull'etichettatura dei prodotti tessili finiti, specificando i requisiti minimi di informazione per le etichette apposte su abbigliamento, accessori e prodotti tessili per la casa.

Adottata nel maggio 2021, la presente proposta è entrata in vigore il 14 maggio 2021. Regolamento tecnico andino per l’etichettatura dei prodotti tessili (Risoluzione n. 2109).

 

NORMATIVE INTERNAZIONALI

La Comunità andina ora stabilisce le regole per i requisiti di etichettatura al fine di evitare qualsiasi uso che possa indurre in errore i consumatori nella Comunità andina. Ai sensi dell’articolo 2, questo regolamento si applica ai nuovi prodotti tessili, commercializzati nella Comunità andina e destinati ai consumatori.

Tali prodotti tessili dovranno indicare, come minimo, le seguenti informazioni:

 

sull’etichetta permanente: la composizione del tessuto, con riferimento alle denominazioni delle fibre tessili indicate nell’allegato 3 del regolamento, Istruzioni per la manutenzione (ISO 3758:2012), istruzioni di conservazione e il paese di origine.

sull’etichetta non permanente: i dati di contatto del fabbricante o dell’importatore, la taglia.

Nell’articolo 5, il Regolamento specifica anche altri punti secondari.

 

I Regolamenti tecnici della Comunità andina sull’etichettatura dei prodotti tessili finiti sono disponibile in spagnolo.

I tecnici Centrocot possono aiutare i clienti a conoscere tutte le informazioni sull’etichettatura per la Comunità andina.

Per informazioni: Barbara Albertini – barbara.albertini@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Tecnica Internazionale