USA: nuova proposta di modifica dello standard di infiammabilità per gli articoli di abbigliamento

Internazionalizzazione

La Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo americana (CPSC) ha pubblicato una proposta di modifica dello standard per l'infiammabilità dei tessuti di abbigliamento (16 CFR Part 10).

La proposta di modifica è visibile al seguente link:
https://www.govinfo.gov/content/pkg/FR-2022-09-14/pdf/2022-19505.pdf.

Eventuali commenti dovranno essere trasmessi alla CPSC entro il 14 novembre p.v..
Le modifiche proposte sono finalizzate a chiarire alcune delle disposizioni già
esistenti, ad aggiornare i metodi di prova e ampliare la lista di materiali consentiti.

In particolare, il CPSC propone di aggiornare le disposizioni riguardanti i tessuti a pelo.

Inoltre, è allo studio un emendamento alla descrizione del filo di arresto che attualmente è “No. 50, filo per cucire bianco, mercerizzato, 100% cotone” per
precisare che deve essere costituito da un rocchetto di filo per cucire ”3 capi, bianco, mercerizzato, 100% cotone, da 35 a 45 Tex.”

Sono allo studio anche modifiche riguardanti i lavaggi dei campioni da testare, sia per lavaggio a secco che ad acqua.

Centrocot esegue, nel proprio Laboratorio del Fuoco, anche i test secondo normativa USA e può quindi essere di supporto per i Clienti che ne avessero la necessità.

I tecnici dell’Area Internazionale Centrocot terranno monitorata la situazione relativa alla nuova revisione dello standard di infiammabilità e ne daranno comunicazione al momento della nuova emissione.

Per ulteriori informazioni contattare: Barbara Albertini barbara.albertini@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Internazionale Centrocot

La Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo americana (CPSC) ha pubblicato una proposta di modifica dello standard per l'infiammabilità dei tessuti di abbigliamento (16 CFR Part 10).

La proposta di modifica è visibile al seguente link:
https://www.govinfo.gov/content/pkg/FR-2022-09-14/pdf/2022-19505.pdf.

Eventuali commenti dovranno essere trasmessi alla CPSC entro il 14 novembre p.v..
Le modifiche proposte sono finalizzate a chiarire alcune delle disposizioni già
esistenti, ad aggiornare i metodi di prova e ampliare la lista di materiali consentiti.

In particolare, il CPSC propone di aggiornare le disposizioni riguardanti i tessuti a pelo.

Inoltre, è allo studio un emendamento alla descrizione del filo di arresto che attualmente è “No. 50, filo per cucire bianco, mercerizzato, 100% cotone” per
precisare che deve essere costituito da un rocchetto di filo per cucire ”3 capi, bianco, mercerizzato, 100% cotone, da 35 a 45 Tex.”

Sono allo studio anche modifiche riguardanti i lavaggi dei campioni da testare, sia per lavaggio a secco che ad acqua.

Centrocot esegue, nel proprio Laboratorio del Fuoco, anche i test secondo normativa USA e può quindi essere di supporto per i Clienti che ne avessero la necessità.

I tecnici dell’Area Internazionale Centrocot terranno monitorata la situazione relativa alla nuova revisione dello standard di infiammabilità e ne daranno comunicazione al momento della nuova emissione.

Per ulteriori informazioni contattare: Barbara Albertini barbara.albertini@centrocot.it

Autore: Barbara Albertini

Area Internazionale Centrocot