Conoscenze e competenze per l’Additive Manufacturing: uno studio ne individua le caratteristiche

Materiali e prodotti

Il primo risultato del progetto SAMANTHA è ora online. Si tratta di un rapporto sulla situazione e l'evoluzione della produzione additiva nei settori Habitat e della produzione di utensili e della relativa offerta di formazione professionale: quali sono le conoscenze tecniche e le capacità trasversali che dovrebbero possedere coloro che intendono intraprendere la loro carriera lavorativa nei due settori di riferimento e quali le opportunità di apprendimento.

Quanto è conosciuta e applicata la Additive Manufacturing (Stampa 3D) nei settori Habitat e della produzione degli utensili? Quali sono le opportunità di formazione professionale in merito a questa tecnologia? Il primo risultato del progetto europeo SAMANTHA è uno studio che cerca di rispondere a queste domande analizzando lo stato dell’arte e l’evoluzione dell’utilizzo della tecnologia di Produzione Additiva considerando sia il panorama industriale che quello formativo professionale.

 

Il report è composto da più parti che, attraverso strumenti d’indagine, analizzano diversi aspetti. In particolare, il report si apre definendo i due settori, Habitat e produzione degli utensili, e analizzando le categorie professionali ad essi correlate.

Successivamente si passa all’analisi dei risultati dei questionari sottoposti alle aziende dei due settori. Attraverso questa indagine i partner del progetto SAMANTHA hanno indagato quale è il livello di implementazione della produzione additiva, le capacità tecnologiche desiderate e necessarie che ci si aspetta dai lavoratori dei settori, le carenze delle competenze e le esigenze di formazione in questi due settori.

Sempre per quanto riguarda la formazione, il report offre poi una panoramica delle competenze trasversali, dette anche “T shaped”, necessarie o ancora carenti nei due settori di riferimento del progetto.

Una parte è poi dedicata ai risultati di due questionari indirizzati a insegnanti e studenti e un’analisi dell’attuale offerta di formazione professionale relativa ai settori Toolmaking & Habitat per quanto riguarda la produzione additiva in ciascun paese partner.

Infine un’ultima parte riporta la standardizzazione dei sistemi di qualificazione nazionali ed europei tra i paesi partner.

 

Grazie a questo documento i partner hanno avuto la possibilità di comprendere lo scenario attuale e le esigenze dei target dei due settori di riferimento e di sviluppare il contenuto principale del progetto che sarà un nuovo programma formativo incentrato sulle competenze tecniche e trasversali ad alta tecnologia per la corretta attuazione della produzione additiva (AM) nelle catene del valore di tali settori attraverso lavoratori altamente qualificati.

 

Il report può essere scaricato al seguente link: https://samantha-project.eu/?page_id=358

 

Il progetto SAMANTHA – Skills in Additive Manufacturing or the Toolmaking and Habitat Sectors – è cofinanziato dal programma europeo Erasmus+.

 

 

Per informazioni:

Enrico Gedi

Area Formazione

enrico.gedi@centrocot.it

Autore: Daniela Nebuloni

Ricerca e Innovazione Multisettoriale, Centrocot