Dalla cintura di sicurezza al sedile: una storia di Economia Circolare nel settore tessile per automotive

Materiali e prodotti

Quasi la totalità dei prodotti tessili presenti in un’automobile non viene riciclato. Centrocot sta lavorando al progetto DigiPrime per dare il suo contributo alla risoluzione di questa problematica.

Ogni anno si rottamano circa sei milioni di veicoli leggeri in Unione Europea. Gran parte del materiale tessile presente all’interno non viene recuperato e finisce per far parte del “Automotive Shredder Residue” (ASR) o car fluff, cioè frammenti di materiale misto non separabile e quindi inutilizzabile così com’è.

Ci sono però idee che fanno sperare nella riduzione dell’impatto ambientale delle auto a fine vita: è il caso di un progetto francese che ricicla le cinture di sicurezza per ottenere un tessuto adatto per la realizzazione di sedili per automobili.

Le cinture di sicurezza sono un dispositivo complesso, composto da diverse parti meccaniche ed un nastro tessile che avvolge il guidatore o il passeggero del veicolo. Il nastro solitamente è in poliestere, deve essere molto resistente all’abrasione, deve resistere alla radiazione UV e all’umidità e deve avere una scarsa dilatazione alla variazione di temperatura. Tutte queste caratteristiche sono richieste anche per il tessuto dei sedili. Per questo motivo, i partner di progetto recuperano gli scarti di cinture di sicurezza e le sottopongono ad un processo di cardatura.  Il materiale risultante viene filato assieme a PET proveniente da bottiglie di plastica per creare un tessuto per sedili 100% di origine riciclato, utilizzando un procedimento quasi del tutto meccanico. Si stima che con l’utilizzo di questo materiale si possa risparmiare il 60% delle emissioni di CO2 rispetto ai comuni sedili per auto.

Centrocot è partner del Progetto DigiPrime, un progetto Horizon 2020 volto alla creazione di una piattaforma digitale in grado di facilitare la creazione di nuovi business di economia circolare all’interno del settore automotive. Un’idea come quella raccontata, può realizzarsi più velocemente con i dati ed i servizi messi a disposizione della piattaforma.

Per maggiori informazioni

Ing. Roberto Vannucci – Area Ricerca ed Innovazione Multisettoriale
roberto.vannucci@centrocot.it

Dott. Francesco Dellino – Area Ricerca ed Innovazione Multisettoriale
francesco.dellino@centrocot.it

Autore: Francesco Dellino

Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale