Concluso il progetto TEXMatriX, successo nei risultati ottenuti

Organizzazione e gestione

Con la conclusione del progetto TEXMatriX, finanziato dal programma Erasmus+ si tirano le somme del progetto e si valutano i risultati finali. Il progetto, durato due anni, ha visto una prima parte in cui sono è stata condotta un’indagine sulla capacità di “innovazione” delle imprese tessili di 4 paesi europei. Successivamente è stato sviluppato un corso on-line sulle tematiche connesse alla capacità di innovare che sono emerse più rilevanti e più richieste.

Con il programma europeo Erasmus+ e, nello specifico, con la sua linea di finanziamento dedicata alla formazione professionale “Partenariati Strategici VET KA2 – Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche” si vuole supportare il miglioramento della qualità dell’offerta di istruzione e formazione professionale, promuovendo la cooperazione attraverso lo  sviluppo, l’implementazione e il trasferimento di pratiche innovative nelle organizzazioni a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.

Inoltre, il programma intende superare gli ostacoli alla formazione che spesso derivano dalle contingenze quotidiane o dalle temporanee risorse economiche limitate, favorendo quindi la costruzione di strumenti che concorrono a superare tali difficoltà e che sono un ottimo veicolo di aggiornamento e di conoscenza.

Infine, dal punto di vista del panorama dei fruitori, ovvero imprese e imprenditori, il programma intende offrire un tipo di formazione continuativa ed aggiornata ivi inclusa l’opportunità di imparare nuove abilità per il personale esistente. Lo scopo finale è di ottenere maggiore efficienza e competitività delle imprese europee.

È il caso del progetto TEXMatriX, appena conclusosi, che ha visto la collaborazione di 5 istituti di 4 nazioni europee (Romania, Italia, Slovenia e Protogallo) per lo sviluppo di un corso on-line specifico per la tematica, non semplice, dell’innovazione all’interno delle imprese tessili.

Poiché l’innovazione, a livello teorico, è favorita dalla coesistenza di beni sia intangibili che materiali, la prima azione svolta all’interno del progetto è stata l’individuazione dei fattori più sensibili tramite l’analisi di un campione di aziende tessili dei 4 paesi coinvolti, incentrata sui criteri e sui fattori connessi all’innovazione.

Mediante questo studio è stato possibile evidenziare nel panorama produttivo sia le aree con maggiore attitudine che quelle passibili di maggiori sviluppi. Inoltre, sono state osservate le differenze legate sia alla scala dimensionale che alla differente nazionalità: in questo modo è stato possibile ottenere una fotografia dell’approccio all’innovazione delle imprese coinvolte, delineando quindi le caratteristiche più rilevanti dei profili sotto analisi. Sono infatti emersi dei temi comuni da un lato, mentre su alcuni specifici criteri si sono osservati dei diversi comportamenti che permettono di comprendere i diversi approcci di azione.

Successivamente la seconda azione del progetto ha visto la collaborazione dei partner di progetto per la stesura di un corso, basato sulle esigenze emerse nella precedente azione, da fruire tramite una piattaforma di e-learning .

Il corso, suddiviso in 4 moduli generali, tratta i temi connessi all’innovazione: dopo un’introduzione al tema, il percorso formativo tocca i temi dell’Open Innovation e dei modelli di business sostenibili; fornisce una panoramica sui progetti più promettenti; e, infine, affronta i diversi metodi per la protezione della proprietà intellettuale.

Complessivamente 137 sono state le persone che hanno fruito della prima edizione, di cui 32 sono i partecipanti italiani che hanno portato a termine il corso e che hanno ottenuto l’attestato di partecipazione.

Per ulteriori informazioni, potete contattare:

  • Roberto Vannucci, Responsabile Ricerca e Innovazione Multisettoriale,
    roberto.vannucci@centrocot.it, +39 0331 696778
  • Paolo Ghezzo, Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale,
    paolo.ghezzo@centrocot.it, +39 0331 696783

Autore: Paolo Ghezzo

Ricerca e Innovazione Multisettoriale – Centrocot SpA