TEXMATRIX – Matrice della Conoscenza per l’innovazione nelle imprese tessili

Organizzazione e gestione

L'innovazione non è né semplice né lineare, né spesso rispettosa della realtà esistente. TexMatrix è un progetto a supporto delle imprese tessili per lo sviluppo delle capacità di innovazione e di cambiamento.

Molte imprese tessili incontrano difficoltà nel trovare le soluzioni migliori per competere sul mercato globale. Esse devono affrontare la sfida di sviluppo delle competenze e l’innovazione, senza avere risorse dedicate e a volte neanche la visione strategica per adattarsi ai rapidi cambiamenti delle tendenze e tecnologie nel campo tessile.
In Europa c’è un rinnovato interesse nel promuovere la manifattura, in tal senso l’Unione Europea si è fissata come obiettivo di portare la produzione di beni tangibili (attualmente al 16% del PIL) al 20% entro il 2020. In particolare. si vuole rafforzare il settore manifatturiero perché abbia più peso nell’economia dell’Unione. Come fare non è né facile né semplice, un modo è supportare rilevante attività di Ricerca e Sviluppo, che è una delle leve fondamentali dello sviluppo economico “.
Le nuove tecnologie ed i risultati della ricerca resi disponibili dal mondo scientifico ed accademico devono adattate all’interno delle imprese tessili per essere rese attuabili. Le imprese hanno bisogno di personale qualificato, mentre la forza lavoro giovane, oltre ad essere sotto dimensionata rispetto alle necessità aziendali, ha bisogno di impegnarsi per affrontare e garantire i livelli di prestazione delle imprese.
Una soluzione a queste esigenze è data dalla diffusione di cultura organizzativa per l’innovazione all’interno delle imprese tessili con il trasferimento e l’attuazione di metodologie, strumenti e concetti per supportare la formazione e sviluppare la capacità di innovazione e di cambiamento.
Un approccio è costituito dalla “Matrice di Conoscenza”.
La Matrice di Conoscenza è un approccio per valutare e quantificare le attività immateriali – lo sviluppo di conoscenza applicata (innovazione) è tipicamente una di queste – di un’impresa dal punto di vista della loro natura e del loro utilizzo.
Diversi modelli sono stati sviluppati a questo scopo, in particolare per valutare i risultati in termini di innovazione conseguita in base tre dimensioni interpretative: condizioni (o fattori determinanti), risorse e processi. E’ evidente che il posizionamento di un’azienda in un modello organizzativo (benchmarking) può aiutare ad individuare i punti di forza già presenti e quelli più deboli, indicando strade di azione rispettivamente per la valorizzazione ed il rafforzamento.
Centrocot ha iniziato recentemente ad affrontare il tema del management dell’innovazione e della conoscenza nell’ambito di un nuovo progetto europeo finanziato dal programma Erasmus+ per favorire la formazione professionale all’interno delle imprese del settore tessile: il progetto TexMatrix (Matrix of knowledge for innovation and competitiveness in textile enterprises).
Scopo principale del progetto è incrementare la capacità di innovazione e la formazione delle PMI tessili definendo e attualizzando in chiave tessile la Matrice di Conoscenza.
Strumenti formativi – corsi sia in modalità on-line (a distanza) che in presenza, unitamente ad una piattaforma e-learning dedicata al progetto – saranno messi prossimamente a disposizione sia delle aziende per il personale aziendale sia per giovani, studenti o inoccupati.
Inoltre, il partenariato – composto da Centrocot, dal centro di ricerca tessile rumeno INCDTP (capofila), dall’Università Tecnica di Iasi, dall’Università di Maribor (Slovenia) e dall’Università TecMinho (Portogallo) – assisterà le imprese nello sviluppo della capacità di innovazione e cambiamento.

Per ulteriori informazioni, potete contattare:
• Ing. Roberto Vannucci, Area Progetti,
roberto.vannucci@centrocot.it, +39 0331 696778

• Dott.sa Daniela Nebuloni, Area Progetti,
daniela.nebuloni@centrocot.it, +39 0331 696760


Autore: Roberto Vannucci

Responsabile Area Progetti – Centrocot SpA