La mano dei tessuti e il comfort sensoriale

Tecnologia e controlli

Presso i laboratori Centrocot è operativo il nuovo strumento “Fabric Touch Tester” per la misurazione delle caratteristiche legate alla mano dei tessuti, verso la valutazione di un comfort sensoriale sempre più accurato e affidabile.

La valutazione della mano dei tessuti è sempre stata affidata alle sensazioni di esperti del settore tessile, dai produttori agli stilisti agli utilizzatori finali, ma è possibile valutare queste caratteristiche partendo da test di laboratorio?

Per rispondere a questa esigenza di obiettività e riproducibilità delle performance sensoriali dei tessuti in risposta alla manipolazione dell’utilizzatore sono stati sviluppati negli anni alcuni metodi di prova e strumentazioni complesse, che non hanno trovato larga applicazione nel settore tessile.

Oggigiorno è reso disponibile dalla ditta SDL-Atlas un nuovo strumento che potrebbe semplificare la questione e permettere di andare oltre le attuali tecniche di valutazione della mano dei tessuti.

Lo strumento, molto semplice nel suo utilizzo, consente di misurare numerosi parametri dei tessuti legati alle sensazioni al tatto, come compressibilità e recupero, forza di piegamento, rugosità, attrito superficiale e termicità da contatto su numerosi tipi di tessuti, ortogonali e a maglia, accoppiati, spalmati e compound. Queste misure possono essere sfruttate singolarmente, per comparare tra loro uno o più tessuti, ad esempio per effettuare una scelta ponderata e consapevole tra prodotti simili di diversi fornitori. È bene ricordare però che i tessuti sono estremamente variabili nella loro costituzione, e sarà quindi necessario operare con meticolosità sia nell’esecuzione delle prove che nella valutazione dei risultati per non incorrere in errori di valutazione.

In alternativa i risultati dei singoli test possono essere combinati, attraverso un software fornito dal costruttore dello strumento, in indici generali che esprimono la sofficità, levigatezza e calorosità al tatto e all’indosso.

La correlazione di questi indici con le reali sensazioni di esperti e di utilizzatori sarà ora oggetto di studio da parte di Centrocot, che ha recentemente acquistato lo strumento di misura e intende portare avanti progetti di ricerca e sviluppo per offrire ai propri clienti un supporto e uno strumento innovativo per una caratteristica fondamentale per il tessile e l’abbigliamento. La strada intrapresa è lunga e da percorrere con attenzione, ma l’impegno di Centrocot speriamo porti a una svolta per la classificazione e la quantificazione oggettiva delle caratteristiche sensoriali dei tessuti.

 

Per maggiori informazioni inerenti all’argomento, sia da un punto di vista di test che di partecipazione a progetti di sviluppo, contattare i seguenti recapiti:

 

  • Roberto Vannucci, Responsabile Ricerca e Innovazione Multisettoriale
    0331 696778
    roberto.vannucci@centrocot.it
  • Elena Conti, Ricerca e Innovazione Multisettoriale
    0331 696755
    elena.conti@centrocot.it

Autore: Elena Conti

Ricerca e Innovazione Multisettoriale – Centrocot SpA

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner