Tecnologie e materiali tessili riciclati

Segnali di economia circolare nel settore tessile con i Casi Pilota del progetto ENTeR.

La transizione verso un modello economico più sostenibile, in grado di migliorare le condizioni ambientali, è promossa a gran voce in tutti gli ambiti industriali ed economici e anche dal progetto ENTeR.

 

Il progetto ENTeR ha identificato, sul territorio Interreg Central Europe, settePilot Cases” al fine di riuscire, da un lato a mettere in luce le buone pratiche adottate da alcune realtà industriali, e dall’altro a delineare le problematiche legate al riciclo degli scarti nel mondo del tessile. Lo studio delle difficoltà riscontrate dalle aziende tessili, in tema di riciclo, serve per comprendere a fondo quali siano i problemi che deve affrontare chi vuole lavorare sul tema della sostenibilità.

 

Le principali problematiche riscontrate concretamente nei 5 paesi interessati dal progetto ENTeR (Italia, Ungheria, Repubblica Ceca, Germania e Polonia) sono di tipo logistico, tecnico, materico, sociale, legale e ovviamente economico.

 

Infatti, nel corso di quest’anno, il progetto ENTeR con i sette “Pilot Cases” si aspetta di:

  • aumentare la conoscenza della gestione dei rifiuti e dei processi e trattamenti tecnici per il recupero, il riutilizzo e il riciclaggio:
  • migliorare l’esperienza sui metodi di test analitici e mettere a punto nuovi metodi di prova per riconoscere e caratterizzare i materiali tessili riciclati;
  • promuovere sistemi e metodi di tracciabilità e supportare lo studio di un modello per il recupero dei rifiuti;
  • favorire lo sviluppo della piattaforma M3P per la catalogazione, l’uso e lo sfruttamento di scarti e rifiuti tessili industriali. La piattaforma M3P aiuta e promuovere il settore tessile verso un’economia circolare e una produzione più sostenibile;
  • aumentare la consapevolezza ambientale delle aziende proponendo competenze tecniche ed esperienza in relazione alla sostenibilità ambientale e alla tracciabilità di processi e prodotti, attraverso approfondimenti e strumenti quali: Life Cycle Assessment (LCA), Environmental Product Declaration (EPD), Product Environmental Footprint (PEF), REACh Regulation, Green Public Procurement (GPP), STeP di Oeko-Tex® (Produzione tessile sostenibile), Tracciabilità TFashion;
  • indagare esigenze formative delle aziende per l’implementazione di modelli circolari al fine di sviluppare corsi di formazione adeguati.

 

I sette “Pilot Cases” del progetto ENTeR hanno avviato il percorso di analisi e di studio dei processi di produzione e dell’uso delle materie prime seconde, e indirettamente, sensibilizzano a produzioni più efficienti, contribuendo alla riduzione dei rifiuti e degli sprechi industriali.

 

 

Per maggiori informazioni, gli interessati possono visitare il sito di progetto oppure contattare:

 

  • Roberto Vannucci, Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale,
    roberto.vannucci@centrocot.it, +39 0331 696778

 

  • Donatella Macchia, Area Ricerca e Innovazione Multisettoriale,
    donatella.macchia@centrocot.it, +39 0331 696719

Autore: Donatella Macchia

Area Ricerca e Sviluppo Multisettoriale Centrocot